Umount quasi impossibile!


In un sistema GNU/Linux la possibilità di “montare” qualsiasi directory remota è un opzione da non sottovalutare, ma per farlo, non bastano soltanto le interfacce grafiche ma bisogna sfruttare le potenzialità della shell (bash o non) per poter risolvere problemi come quello esposto in questo articolo.

IL PROBLEMA

Molte volte, accade che dopo aver eseguito un operazione di “mount” di una directory di rete, e averci lavorato per un bel pò, non si riesce a smontarla correttamente; Quindi, il sistema genera una serie di errori ,come  ad esempio quello visualizzato nell’immagine seguente.

 Problematiche di Mount

Figura 1.
(L’errore generato dal comando umount)

LA SOLUZIONE AL PROBLEMA

Dopo aver provato più volte ad eseguire il “re-mount” di tutti i dispositivi con il seguente comando:

# mount -a

la directory persiste e qualche volta si congela. Cosa fare?

Per prima cosa, forziamo l’operazione di umount  con il comando seguente:

# umount -f /percorso della directory da smontare

Se, il sistema non la smonta, allora proviamo ad utilizzare il comando lsof che permette di visualizzare quali utenti e directory del sistema stanno occupando la directory in questione. In pratica, si utilizza il comando lsof per verificare quali processi (PID) stanno occupando la directory montata come di seguito indicato e visualizzato nell’immagine seguente.

# lsof -n | grep /percorso della directory da smontare

 Problematiche di mount di una cartella

Figura 2.
(Utilizzo di lsof e soluzione del problema)

Successivamente, come si può vedere in figura 2 si “uccidono” quei processi che occupano la directory condivisa con il comando kill come di seguito descritto:

# kill -9 27669 28820 29023 31226

A questo punto si può tentare di utilizzare nuovamente il comando umount e magicamente la directory dovrebbe essere “smontata”.

LE CONCLUSIONI

In questo articolo fondamentalmente ho utilizzato tre comandi umount, mount e lsof, un altro passo in avanti per conoscere il sistema GNU/Linux.

Se vi piace l’articolo inviate dei Bitcoin al seguente indirizzo.

Indirizzo BTC: 3EJZiSmqRkoZ48ae2pYbKupMYQqoQvxdxe

Codice QR Bitcoin

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.