Dal formato raw al formato qcow2


Se avete l’esigenza di convertire una macchina in formato raw (.img) nel formato qcow2 fortunatamente da shell (bash nel caso di esempio) è possibile utilizzare tale operazione con la seguente sintassi:

# qemu-img convert -O qcow2 XXXXX.img YYYYY.qcow2

Dove xxxxx.img è il nome dell’immagine da convertire, e YYYYY.qcow2 è il nome dell’immagine in formato qcow2.

Perchè si effettua tale conversione?

Il formato qcow2 è supportato dall’emulatore QEMU e a differenza del formato raw permette lo snapshots, dimensioni ridotte della macchina virtuale, la compressione zlib e l’encryptazione AES. Quindi, qcow2 risulta vincente nella sfida con il formato raw.

L’immagine seguente mostra come il formato qcow2 di una macchina virtuale sia più leggero in termini di dimensioni in byte rispetto alla stessa in formato img.

Dimensione del file delle macchine virtuali

Come potete vedere la macchina e_commerce_sanmarco pesa 150G in formato img contro i 137G della macchina appena convertita nel formato qcow2.

Fate attenzione ai permessi di esecuzione della macchina virtuale!

Durante la trasformazione tra il formato img e il formato qcow2 dovete porre attenzione ai permessi e quindi ad applicare (per esempio) i permessi corretti che nel caso in esempio sono:

libvirt-bin:kvm

Dove il primo campo libvirt-bin indica l’utente, e il secondo il gruppo. Il cambio dell’utente e del gruppo è possibile grazie al comando chown.

Infine, aggiungo che la distribuzione utilizzata per la conversione è una ubuntu 12.04.3 LTS come si può vedere dall’immagine seguente.

Macchine Virtuali

 

 

 

 

 

 

 

No votes yet.
Please wait...
Voting is currently disabled, data maintenance in progress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.