Ethereum e gli Smart Contracts!


Con l’avvento delle crypto-valute il mondo di internet ha conosciuto una nuova rivoluzione. Il Bitcoin, una moneta on-line peer-to-peer, simbolo portante della decentralizzazione, insieme al concetto di blockchain, diventa sempre più importante; In esso, nascono nuove tecnologie che contribuiscono ad ampliare il lavoro di Satoshi Nakamoto. Una di queste, è Ethereum, la piattaforma degli Smart Contracts.

CHE COS’E’ ETHEREUM?

Ethereum, è una piattaforma decentralizzata per lo sviluppo di applicazioni Smart Contracts. In sintesi, nasce un protocollo in cui, insieme alla  blockchain (concetto fondamentale della rete bitcoin), si integra un linguaggio di programmazione, che da la possibilità a tutti di scrivere applicazioni decentralizzate,  nella quali si possono stabilire le proprie regole, specificare i  formati delle transazioni e altro ancora.

QUANDO E’ NATO ETHEREUM?

Ethereum è  un progetto open source, sviluppato agli inizi del Dicembre 2013 da Vitalik Buterin  e poi successivamente da altri programmatori. Attualmente, Ethereum, fa parte del gruppo delle piattaforme di nuova generazione o Bitcoins 2.0.

MA COME SI COSTRUISCONO GLI SMART CONTRACTS?

Gli Smart Contracts non sono altro che dei programmi. Il loro codice o Ethereum virtual machine code (EVM code), contenuto all’interno delle transazioni,  è scritto in linguaggio low-level e consiste in una serie di bytes, dove ogni byte rappresenta un operazione. Ovviamente, vista la difficoltà nel programmare in linguaggio low-level, sono stati sviluppati alcuni linguaggi high-level che permettono di scrivere gli smarts contracts senza alcuna difficoltà. Uno tra quelli più utilizzati è Solidity che come sintassi si avvicina a Javascript. Una volta terminato il codice sarà Solidity a trasformarlo in codice EVM. Malgrado la complessità di costruire gli smart contracts il sito etherscripter.com vi aiuterà nel costruirli con un linguaggio ad alto livello (a blocchi), quasi “umano” e poi a convertirli nei linguaggi Serpent, XML o LLL.

Con l'Editor Ether potrete costruire uno smart contract
Figura 1.
(Costruzioni degli smart contracts con l’aiuto di Etherscripter).

QUALI TIPI DI APPLICAZIONI (SMART CONTRACTS) SI POSSONO COSTRUIRE SU ETHEREUM?

Sono tre i tipi di applicazioni possibili,e sono:

  • Le applicazioni finanziarie che permettono agli utenti di utilizzare e gestire dei contratti. Di tale categoria fanno parte i derivati finanziari, i testamenti,i contratti di hedging, i libretti di risparmio e altro ancora.
  • Le applicazioni “quasi” finanziarie in cui non vi è soltanto il lato monetario ad essere coinvolto. Un esempio ad hoc: auto-assegnazioni di premi per le soluzioni di problemi di calcolo.
  • Le applicazioni non finanziarie come il voto on-line.
Potete comunque visitare alla seguente pagina http://dapps.ethercasts.com/ numerose applicazioni già sviluppate, in corso e allo stato di puro concept.
UN ESEMPIO DI ETHEREUM: PYRAMID CONTRACT

Per capire come funziona la piattaforma di sviluppo Ethereum,  un ottimo esempio di studio è Pyramid, ossia l’implementazione nella blockchain di uno schema Ponzi. Non avrei mai immaginato di parlarne e di dover spiegare come funziona!  Il codice di Pyramid viene utilizzato da tutti i nodi partecipanti alla blockchain , non è controllato da nessun utente e funziona come una crypto-currency. Come uno schema Ponzi, Pyramid, offre la possibilità ai primi della catena (la cima della piramide) di ottenere un ritorno economico a breve termine a scapito delle ultime vittime d che non vedranno mai un ritorno significativo. Attualmente, esistono nel Web numerose attività che usufruiscono di schemi Ponzi, e nell’ambito della rete bitcoin , il cloud mining è quel servizio che più utilizza tali strutture piramidali. Ovviamente, il messaggio è quello di starne alla larga e di valutare correttamente la situazione caso per caso. Ma, Pyramid, oltre ad offrire il codice sorgente in chiaro, integrato nella blockchain grazie ad Ethereum, permette di utilizzare lo schema Ponzi, di verificarne in tempo reale le transazioni, ed è esente da qualsiasi manomissione operata dal  famoso middleman. Inoltre, se volete sperimentare di persona lo schema Ponzi, con Pyramid inviando ETH (Ether)  o Bitcoins sia ha la possibilità di partecipare e di sperimentarne gli effetti. Ovviamente, il ritorno economico non è garantito, ma è sicuramente interessante il caso di studio. Il sito è raggiungibile al seguente indirizzo:Pyramid.

Ecco come costruire uno schema Ponzi con Ethereum

Figura 2.
(Lo schema Ponzi implementato in Pyramid).

CONCLUSIONI

Ethereum, sfruttando i concetti della blockchain e integrando la possibilità di “programmare”  e di divulgare in modo indipendente gli smart contracts rappresenta una nuovo modo del pensare e di utilizzare il web, e siamo solo agli inizi!. Per  eventuali domande e integrazioni inviate un e-mail a webmaster@megalinux.it. Se l’articolo vi è piaciuto è volete sostenere il sito Megalinux inviate Bitcoin all’indirizzo:

3EJZiSmqRkoZ48ae2pYbKupMYQqoQvxdxe

Codice QR Bitcoin

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + dieci =